This content is available in English

Coronavirus Covid-19: Ue, ponte aereo umanitario verso l’Afghanistan. Assistenza sanitaria, ricoveri, alimenti, accesso all’acqua

Un ponte aereo umanitario organizzato dall’Unione europea è partito oggi da Maastricht (Paesi Bassi) destinazione di Kabul (Afghanistan). Il volo trasporta 100 tonnellate di materiale salvavita destinato ai partner finanziati dall’Ue, interamente spesato dall’Unione europea. Il volo odierno fa parte di quelli effettuati attualmente nell’ambito di ponti aerei verso le zone critiche del mondo. L’Ue fornisce inoltre un nuovo pacchetto di aiuti di 39 milioni di euro per potenziare la risposta al coronavirus e aiutare le vittime di conflitti, sfollamenti forzati e calamità naturali in Afghanistan. Il commissario per la gestione delle crisi Janez Lenarčič dichiara: “In questo momento difficile l’Ue continua a sostenere le persone più vulnerabili in Afghanistan. La pandemia di coronavirus pone sfide logistiche enormi per la comunità umanitaria, mentre il fabbisogno rimane elevato nelle aree critiche”. I progetti umanitari in Afghanistan mirano principalmente a fornire assistenza sanitaria di emergenza, ricoveri, assistenza alimentare, l’accesso all’acqua pulita e alle strutture igienico-sanitarie e vari servizi di protezione a sostegno delle donne e dei minori. Il meccanismo di risposta emergenziale finanziato dall’Unione aiuta inoltre le persone recentemente sfollate in tutto l’Afghanistan. Nel 2019 e nel 2020 il meccanismo ha soccorso 400mila persone – secondo dati forniti da Bruxelles – in tutte le province del Paese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy