Ambiente: Religions for Peace, “crisi Covid-19 chiarisce che rapporto sostenibile con la natura è priorità di salute pubblica”

(da New York) Faiths for #ForestsFridays – Le fedi per il venerdì delle foreste, è la nuova campagna lanciata da Religions for Peace, il network interreligioso presente in 90 Paesi che nel 50° anniversario della Giornata della Terra ha voluto richiamare la comune responsabilità nella protezione di questo habitat naturale. “La crisi Covid-19 chiarisce che un rapporto sostenibile con l’ambiente deve essere una priorità di salute pubblica di primissimo ordine”, ha dichiarato Azza Karam, segretario generale di Religions for Peace, lanciando la nuova campagna durante la Maratona web per la terra. La nuova crisi sanitaria mondiale infatti è per i leader religiosi in tutto il mondo un richiamo ad agire insieme per convincere i governi ad espandere i loro impegni a protezione dell’ambiente. La campagna Faiths for #ForestsFridays si muove in questa direzione. Ogni venerdì sul sito web di Religions for Peace verranno messe in evidenza le voci delle popolazioni indigene, le storie dei responsabili delle fedi, le azioni messe in atto a salvaguardia delle foreste pluviali e dei popoli che fungono da loro guardiani. Religions for Peace (RfP) è partner dell’Interfaith Rainforest Initiative, un’alleanza internazionale multi-religiosa e assieme al Programma ambientale delle Nazioni Unite Unep, sta mobilitando e formando migliaia di credenti ad azioni di advocacy pacifica, per influenzare gli attori del settore pubblico e privato ad agire in un’ottica di protezione delle foreste e dei loro abitanti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy