Serbia: morto stamattina di Covid il patriarca ortodosso Irinej

(Foto: sito della Chiesa ortodossa serba)

Irinej, “arcivescovo di Pec, metropolita di Belgrado e patriarca della Serbia, si è addormentato nel Signore nell’ospedale militare Covid di Belgrado questa mattina alle 7.07”. Ad annunciarlo oggi il sito della Chiesa ortodossa serba. Nato il 28 agosto 1930 nel villaggio serbo occidentale di Vidova, aveva frequentato il seminario e la scuola teologica a Prizren (Kosovo) e poi studiato teologia a Belgrado. Nel 1974 è stato nominato vescovo di Moravica, nel 1975 vescovo di Nis. Come 45° patriarca dei Serbi era succeduto nel gennaio 2010 a Pavle I. Irinej si è impegnato molto per l’ecumenismo e aveva auspicato una possibile visita del Papa in Serbia nel 2013, auspicio respinto dal Santo Sinodo. In Serbia, l’85% degli abitanti si riconosce appartenente alla Chiesa ortodossa. Ancora non sono note le informazioni sul funerale del patriarca.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy