Diocesi: Acireale, interventi di recupero all'”Opera assistenza sacerdotale interdiocesana – Maria Ss. Assunta” di Aci Sant’Antonio

Ad Aci Sant’Antonio sono ormai imminenti gli interventi di recupero ai prospetti della struttura dell’Oasi (Opera assistenza sacerdotale interdiocesana – Maria Ss. Assunta). Stamani, nella curia di Acireale, si è così provveduto alla consegna dei lavori, che inizieranno a breve.
Alla presenza di mons. Giovanni Mammino, vicario generale, don Angelo Milone, direttore dell’Ufficio per i beni culturali ecclesiastici, don Gianpaolo Bonanno, direttore dell’Oasi, è stato stipulato il contratto con la ditta esecutrice dei lavori. I prospetti nord, ovest e ovest interno saranno interessati dagli interventi di ristrutturazione e risanamento. Il costo totale dell’opera sarà circa di 200mila euro. La struttura, Casa del Clero, oltre a essere punto di riferimento per i sacerdoti, non solo appartenenti alla diocesi di Acireale, che chiedono di vivere nella gioia l’amicizia e la fraternità sacerdotale, è anche luogo di ritiri, formazione, aggiornamento e accompagnamento spirituale del clero.
Il direttore della struttura, don Gianpaolo Bonanno, soddisfatto, esprime parole di compiacimento verso coloro che, con discrezione e generosità, hanno sostenuto il progetto, e in particolare, nei confronti del vescovo mons. Antonino Raspanti e degli Uffici di curia: “Accolgo con grande entusiasmo la notizia dell’inizio dei lavori per la struttura diocesana, la cui funzione principale è quella dell’accoglienza. Come l’agricoltore sa attendere amorevolmente i tempi del germoglio del seme, anche noi con ragionevole pazienza abbiamo aspettato i frutti che sono conseguenza di competenze, sacrificio e dedizione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy