Diocesi: Civitavecchia, promulgato un Messale proprio della Chiesa locale a conclusione dell’Anno eucaristico

È stato l’amministratore apostolico della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia, mons. Luigi Marrucci, a promulgare il “Calendario e il formulario per le celebrazioni eucaristiche in onore dei santi locali” e sarà il suo successore, mons. Gianrico Ruzza, a presentarlo nel prossimo mese di ottobre e a consegnarlo a tutte le parrocchie della diocesi. Il testo, approvato dalla Congregazione per il Culto divino e la Disciplina dei sacramenti, è arrivato al termine dell’Anno eucaristico diocesano, che si è concluso a Pentecoste, “con il desiderio e l’impegno che il Mistero Eucaristico sia il centro della vita diocesana e della vita di ogni discepolo di Cristo”, scrive mons. Marrucci nella presentazione. “La presenza del vescovo con il suo presbiterio, i vari ministri e il Popolo di Dio fa della celebrazione eucaristica ‘la principale manifestazione della Chiesa’ (SC 41), che non viene meno quando, nelle singole comunità parrocchiali, viene offerto nuovamente il sacrificio di Cristo – prosegue il presule – Infatti, queste comunità diventano espressione sacramentale dell’unità della Chiesa particolare: ‘sacramento di unità, segno di pietà, vincolo di carità, come esclama sant’Agostino”. Il testo contiene le messe proprie per la Chiesa diocesana, mentre segue per le orazioni e per i testi biblici gli orientamenti della riforma liturgica promossa dal Concilio Vaticano II, “auspicando un cammino spirituale che esprima la vita di una comunità fedele, unita e missionaria”, conclude mons. Marrucci.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy