This content is available in English

Consiglio europeo: Sassoli, “rispondere alle sfide a breve termine, guardare al futuro con una visione strategica”

“Oltre a rispondere alle sfide a breve termine, dobbiamo guardare al futuro con una visione strategica. Se da una parte abbiamo apprezzato la pronta risposta della Commissione alla crisi, dall’altra, la proposta riveduta relativa al Quadro finanziario pluriennale non è ancora all’altezza delle priorità che ci siamo dati all’inizio di questa legislatura e che oggi sono ancora più urgenti”. Lo afferma David Sassoli, presidente dell’Eurocamera, al Consiglio europeo in corso oggi in videoconferenza. “Dobbiamo proteggere i cittadini, ma anche offrire opportunità. Non possiamo parlare di investire nei giovani e nel contempo non sostenere adeguatamente Erasmus+, così come non possiamo sostenere in modo efficace il Green Deal e la digitalizzazione riducendo la dotazione del meccanismo Connecting Europe”. Il presidente sottolinea: “Sono molto preoccupato per l’impatto che la crisi sta avendo sulla vita delle persone. Ho ricevuto come voi un appello di numerose associazioni di solidarietà che si occupano dei più poveri nei nostri Paesi. È nostro dovere ascoltare queste voci ed assicurarci che il nostro sostegno ai più deboli non venga mai meno”. Sassoli prosegue: “Non è il momento di annacquare le nostre ambizioni. Dobbiamo mostrare ai nostri cittadini il valore dell’Europa e la nostra capacità di trovare soluzioni che contino per la loro vita”. Gli strumenti finanziari che si stanno predisponendo “permetteranno di ridurre le disuguaglianze e fare dell´Europa il leader delle trasformazioni epocali che abbiamo davanti. Transizione digitale e green economy, accesso alla tecnologia per tutti, creazione di nuovi posti di lavoro: sono le sfide dell’Europa del futuro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy