Legalità: Libera, al via oggi a Paestum il X appuntamento nazionale dei Giovani “All’ombra della storia, costruiamo il presente!”

Arrivano da tutt’Italia, un pullman partito nella notte dal Piemonte. Più di 200 ragazzi e ragazze provenienti saranno protagonisti del X appuntamento nazionale dei Giovani di Libera, “All’ombra della storia, costruiamo il presente!”, che inizia oggi 30 agosto e proseguirà fino al 4 settembre presso il campeggio “ Mare Pineta”, a Paestum (Sa). Cinque giorni di incontri, gruppi di lavoro, memoria, laboratori e attività sportive. Un appuntamento pensato “per e con i giovani” come un’opportunità, un’occasione di condivisione, di confronto e dialogo tra le esperienze che i ragazzi hanno maturato nei propri territori, un’agorà per dare voce e spazio alle esperienze positive del Paese, che promuovono e attivano processi di cambiamento nei territori. Il contesto in cui prende avvio il decimo raduno dei giovani di Libera vede protagonista la Campania, regione che nel 2022 ha ospitato la XXVII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. La Campania è una delle regioni che ha maggiormente pagato un tributo di sangue innocente negli ultimi anni. “Noi abbiamo il dovere e il desiderio di incoraggiare una Campania che resiste – commenta in una nota Libera – fatta di gente attiva nelle realtà sociali, che si impegna per il bene della sua terra e dell’intero Paese. Il raduno cercherà ancora una volta di creare un impasto fatto di tanti ingredienti, amalgamandoli per realizzare una ricetta capace di alimentare l’impegno del prossimo anno sociale. Sono numerose le parole chiave che saranno poste alla base di ‘segni’. Memoria delle vittime innocenti, cura del territorio, conoscenza di mafie e corruzione, economia e lavori puliti e giusti”. Il X raduno di Libera è dedicato a Mario Paciolla, attivista, morto in circostanze misteriose, nel luglio del 2020, durante l’esercizio delle sue funzioni di volontario delle Nazioni Unite. Il raduno avrà momenti di confronto a gruppi tra i giovani della rete, per far crescere le competenze e rendere ancora più efficace la nostra azione sui territori. E poi la possibilità di incontrare in assemblea alcuni testimoni della quotidiana lotta contro le mafie e la corruzione, che ci raggiungeranno per condividere con noi il loro impegno e le loro conoscenze. Sono tanti gli ospiti che parteciperanno al raduno di Libera, da don Luigi Ciotti (venerdì 2 settembre) alla ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone (mercoledì 31 agosto), da Giovanni Melillo, procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo (sabato 3 settembre), ai genitori di Mario Paciolla (mercoledì 31 agosto). Il 1° settembre i giovani di Libera si sposteranno ad Acciaroli per una giornata in ricordo di Angelo Vassallo, sindaco ucciso la sera del 5 settembre 2010 con nove colpi di pistola. Nel pomeriggio, dopo aver visitato il Museo del Mare di Pioppi, si recheranno sul luogo dell’omicidio per depositare un fascio di fiori e incontrare Antonio Vassallo, figlio di Angelo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy