Ucraina: Acli, “Italia e Ue trovino una via di mediazione”

Le Acli fanno appello al governo italiano e all’Unione europea perché “sappiano trovare una via di mediazione” per la crisi in Ucraina. In questa prospettiva, con altre associazioni cattoliche, promuovono il convegno “Per una Repubblica libera da guerra e armi nucleari” che si terrà sabato 26 febbraio a Roma. “Il possibile precipitare degli eventi alla frontiera russo-ucraina rischia di evocare nuovi scenari di guerra sul territorio europeo che potrebbero non riguardare solo Mosca e Kiev – osservano -. Mai come in questo momento si avverte la necessità di una seria azione delle diplomazie, che sappiano comporre le divisioni, edificando una pace giusta. Ma più ancora sono i popoli d’Europa ad essere chiamati in causa per far sentire la loro voce contro la guerra, dopo che per due volte, nel corso del XX secolo, il nostro continente è stato origine di un conflitto devastante che si è poi propagato a tutto il mondo”. Qui il link per seguire l’evento in diretta streaming.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy