Dante: Facoltà Teologica di Sicilia, stasera visita alla biblioteca con percorso guidato

Una visita con percorso guidato alla biblioteca della Facoltà Teologica di Sicilia e alcuni antichi ambienti dello storico edificio, con sede a Palermo. Si svolgerà questa sera, giovedì 2 settembre, dalle 21, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante.
La biblioteca nasce il 14 settembre 1981, con sede nell’antico Seminarium Clericorum. Oggi è dotata di un patrimonio di circa 170.000 pubblicazioni, in continuo aggiornamento, con più di 1.000 periodici. La tipologia delle raccolte privilegia le discipline teologiche, bibliche e filosofiche, ma anche filologiche, storiche e dell’archeologia cristiana, con particolare riguardo alla Sicilia. Il  Fondo Antico è custodito nella cinquecentesca cappella già dedicata a Santa Barbara. Per l’occasione, si esporrà anche un pregevole esemplare dell’incunabolo Comento di Christoforo Landino sopra la Comedia di Danthe Alighieri poeta fiorentino (1481), raccontandone anche la storia. “Nel Paradiso dantesco, durante l’ascesa di Dante al cielo di Giove – dice il direttore, Francesca Paola Massara -, le anime dei giusti si dispongono in forma di un versetto del libro della Sapienza e poi in forma d’aquila; in perfetta sintonia con questo tema sapienziale, la biblioteca centrale per le Chiese di Sicilia, con il suo scrigno di storia e sapere, si apre in forma straordinaria alla città. Il fascino del percorso notturno sarà coronato dalla visita ad un piccolo gruppo di selezionati testi dal Fondo Antico, tra cui proprio quel Commento alla Divina Commedia del Landino, illustrato con incisioni ispirate ai disegni di Sandro Botticelli”.
Le visite, su prenotazione, saranno condotte dal direttore, Francesca Paola Massara, e dallo staff della biblioteca: Cinzia Fauci, Giuseppa Liberti, Rossella Giordano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy