Diocesi: Napoli, premio “Card. Michele Giordano” ad Andrea Riccardi. Premiati anche Muolo e Galantino

Saranno l’arcivescovo di Napoli, card. Crescenzio Sepe, e il presidente del premio “Cardinale Michele Giordano”, Fulvio Tessitore, a premiare i vincitori della VIII edizione del riconoscimento intitolato al porporato lucano per diciannove anni alla guida dell’arcidiocesi partenopea. La cerimonia si svolgerà sabato 26 settembre a Napoli, nella basilica dell’Incoronata di Capodimonte, nel rispetto delle norme anti contagio. Una data significativa perché in quel giorno il porporato avrebbe compiuto novant’anni e nel 2020 ricorrono i dieci anni dalla sua morte. All’evento saranno presenti anche il card. Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, e Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio. “La preghiera, la parola, il volto” (Edizioni San Paolo) di Andrea Riccardi, storico, fondatore della Comunità di Sant’Egidio ed ex ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, è il libro vincitore della VIII edizione. Secondo posto per il volume “I soldi della Chiesa” (Paoline) di Mimmo Muolo, vaticanista e vicecapo della redazione romana del quotidiano Avvenire. Terzo classificato “Sul confine” (Piemme) di mons. Nunzio Galantino, presidente dell’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede apostolica ed ex segretario generale della Cei. La giuria ha, inoltre, assegnato all’unanimità due menzioni speciali ai libri “L’Europa di Papa Francesco” (Libreria Editrice Vaticana) del filosofo Dario Antiseri e “Il cuore parla al cuore” (Libreria Editrice Vaticana) a cura di mons. Giuseppe Merola.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy