Diocesi: Rimini, a Montetauro presentazione di “Vivo per Amare”, volume su don Mauro Evangelisti che ha convissuto con la Sla

La toccante storia di don Mauro Evangelisti, prete riminese che per 12 anni ha convissuto con la Sla, fino alla scomparsa nel luglio 2019, viene raccontata in un libro. “Vivo per amare. Vincere il male si può. Don Mauro Evangelisti prete con la Sla”, curato da Elisabetta Casadei ed edito da ilPonte Edizioni, ripercorre la vicenda del sacerdote attraverso la raccolta di lettere, scritti e del suo testamento, oltre ai messaggi e le email di suoi amici, sacerdoti e persone che lo hanno conosciuto durante l’attività pastorale tra Miramare, Riccione e San Mauro Pascoli.
Il volume (96 pagine con corredo fotografico a colori) è stato presentato ieri presso la comunità di Montetauro, a Rimini, dove il sacerdote ha trascorso gli ultimi anni della sua vita, accolto e assistito dai membri della Piccola Famiglia dell’Assunta. “Si era abbandonato alla tenera, tenace compagnia di Gesù – scrive nella prefazione il vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, che ha fortemente voluto questo libro, come ricordo vivo di don Mauro –. Non aveva preteso di capire. Aveva preferito consegnarsi all’Amore. Aveva scelto di amare e di lasciarsi amare. Umilmente. Silenziosamente. Appassionatamente. E aveva trovato la pace. E perfino la gioia. E ha camminato così, ora dopo ora, con il capo reclinato sul cuore palpitante del ‘suo’ Gesù, fino alla sua ‘ora nona’”.
Nato in una famiglia religiosa a Torre Pedrera, don Mauro fu uno dei ragazzi del Gruppo vocazionale della venerabile Carla Ronci, la “santa con il sorriso” di cui è in corso il processo di beatificazione. Nei suoi ultimi anni di vita, la Sla lo ha minato nel fisico e nella parola, fino a non poter più parlare, se non attraverso uno speciale computer che reagiva i movimenti dei suoi occhi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy