Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Covid-19, oltre 400mila vittime nel mondo. Cronaca: Palermo, le mani della mafia sulle scommesse

Coronavirus/1: 400mila morti nel mondo, 7 milioni di contagi. Da oggi per chi arriva nel Regno Unito obbligo di quarantena

Nel mondo sono stati superati i sette milioni di contagi di coronavirus, mentre il numero delle vittime causate da complicazioni legate al Covid-19 è a 402mila. Lo rende noto la Johns Hopkins University, aggiornando a 7.009.065 il totale delle persone contagiate dal Covid-19 e a 402.730 quello dei morti. A essere maggiormente colpiti sono gli Stati Uniti, con 1.942.363 contagiati e 110.514 morti. Segue il Brasile (691.758 contagi e 36.455 decessi) e il Regno Unito (287.621 e 40.625). Proprio nel Regno Unito entrano in vigore oggi le nuove regole sulla quarantena di 14 giorni obbligatoria per chi entra nel Paese. Si tratta in sostanza di un periodo di auto-isolamento: a chi arriva in aereo, nave o treno – cittadini britannici compresi – dovrà fornire un indirizzo presso il quale intende trascorrere il periodo di isolamento e le multe per le violazioni arrivano fino a mille sterline, ricorda la Bbc. La ministra britannica dell’Interno Priti Patel ha spiegato che la misura è pensata per “impedire una seconda ondata” di coronavirus.

Coronavirus/2: Italia, applicazione Immuni attiva su tutto il territorio nazionale. Sperimentazione in quattro regioni

L’applicazione Immuni “è già attiva su tutto il territorio, su scala nazionale, e oggi inizia la sperimentazione in quattro Regioni”, dove “parte il sistema sanitario e gradualmente entreranno le altre a livello nazionale”. Lo ha detto la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, a Unomattina su Rai 1. L’app, ha spiegato Pisano, “è stata accolta bene dai cittadini, che ne hanno apprezzato la semplicità di utilizzo e anche l’utilità. Ad oggi è stata già scaricata da più di 2 milioni di persone”. L’invito della ministra è quello a scaricare Immuni perché “è utile in questo momento di ripresa delle attività, per muoversi in sicurezza e diminuire la probabilità di nascita di focolai improvvisi e soprattutto per tutelare noi stessi e le persone a noi care”. Inoltre, ha spiegato, “attraverso l’app possiamo anche avvisare le persone con cui viviamo, ad esempio sul posto di lavoro o che incontriamo perché magari prendiamo insieme a loro l’autobus”. “Maggiore è il numero delle persone che scarica l’app e maggiore è la possibilità che si sia avvisati qualora si entri in contatto con un caso positivo”. Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia sono le prime regioni a testare il funzionamento del contact tracing Immuni, che ha avuto anche il via libera, nei giorni scorsi, da parte del Garante per la Privacy.

Cronaca: Palermo, otto arresti. Interessi dei clan nel settore dei giochi e delle scommesse. Sequestrati beni per 40 milioni

La Guardia di Finanza ha arrestato otto persone e notificato il divieto di dimora nel comune di Palermo ad altre due accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori aggravato dal favoreggiamento mafioso. L’indagine, riferisce l’Ansa, coordinata dalla Dda di Palermo guidata dal procuratore Francesco Lo Voi, ha svelato gli interessi dei clan nel settore dei giochi e delle scommesse sportive e ha svelato le complicità di alcuni imprenditori che avrebbero riciclato il denaro sporco per conto dei boss. Sequestrate attività economiche e beni per oltre 40 milioni. Personaggi chiave dell’inchiesta sono l’imprenditore Francesco Paolo Maniscalco, in passato condannato per mafia ed esponente della “famiglia” di Palermo Centro, e Salvatore Rubino che per conto dei clan avrebbe riciclato il denaro. “Gli inquirenti hanno ricostruito il modo in cui le cosche si infiltravano nell’economia legale controllando imprese, gestite occultamente da loro uomini di fiducia”.

Razzismo: manifestazioni negli Stati Uniti e in diverse città del mondo. “Processo” alla polizia di Minneapolis

La maggioranza del consiglio comunale di Minneapolis, la città in cui è morto l’afroamericano George Floyd per mano degli agenti, ha votato per avviare un processo che dovrà portare a un taglio dei fondi alle forze dell’ordine e allo smantellamento del dipartimento di polizia: “L’obiettivo è quello di riformarlo e di ricostruire insieme a tutta la nostra comunità un nuovo modello di sicurezza pubblica che davvero garantisca la sicurezza di tutti”. Nel fine settimana sono proseguite negli Usa marce e proteste contro il razzismo. Joe Biden sarà nelle prossime ore a Houston, in Texas, per incontrare privatamente la famiglia di Floyd. Il senatore repubblicano Mitt Romney, ex candidato alla Casa Bianca, ieri era tra le persone che hanno marciato a Washington verso la Casa Bianca. Un appello a combattere chi fomenta divisioni e diffonde falsità e disinformazione è giunto da Barack Obama. Manifestazioni contro il razzismo si sono avute in diverse parti del globo, da Roma a Copenhagen, da Madrid a Budapest. A Bristol, la statua di Edward Colston, un importante commerciante di schiavi del 17° secolo, è stata demolita e gettata nel fiume.

Economia: Germania, il lockdown fa crollare l’indice della produzione industriale. Colpito il settore auto

Crollo record per la produzione industriale in Germania ad aprile, prima dell’allentamento delle misure di lockdown, scesa del 17,9% rispetto al mese precedente. Lo notifica l’Istituto di statistica Destatis. Si tratta del peggiore calo secondo le serie storiche iniziate nel 1991. A trascinare l’indice il collasso della produzione auto (-74%).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy