Coronavirus Covid-19: mons. Oliverio (Lungro), “tempo che richiede più solidarietà, in prima linea per dare segno di presenza e speranza”

“In questa situazione di emergenza sanitaria Caritas Italiana è in prima linea per attuare un piano contro il diffondersi della pandemia e per prestare le cure necessarie, anche la nostra Caritas diocesana è immersa in questa gara di solidarietà e di aiuti materiali e spirituali”. Lo ha scritto nella circolare rivolta ai fedeli mons. Donato Oliverio, vescovo di Lungro. “Il direttore, papàs Remus Mosneag che ringrazio, ha inoltrato a tutti i parroci dell’Eparchia un questionario per rilevare la situazione di bisogno provocata dalla pandemia” e, sulla base dei dati pervenuti “la Caritas diocesana ha avviato una nuova progettazione per la durata di tutto l’anno 2020 al fine di venire incontro alle famiglie in grave stato di disagio socio economico”. Mons. Oliverio ha ricordato che “radicati nella fede, è importante camminare insieme con spirito, cuore e testa”, invitando “all’ascolto, anche per via telefonica, con un’attenzione in particolare ad anziani e malati, pensato anche come sostegno psicologico per quanti sono provati e disorientati da questa pandemia”. “Questo – conclude il presule – è un tempo che richiede più solidarietà e continuare ad essere in prima linea e dare un segno di presenza e di speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy