Coronavirus Covid-19: Civitavecchia, diocesi e Azione cattolica si interrogano su futuro di trasporti, lavoro, ecologia e smart-working

Domani, 20 maggio, alle ore 19, in diretta sui canali Youtube e Facebook dell’Azione cattolica di Civitavecchia-Tarquinia, nell’ambito dell’iniziativa “Accendiamo il nostro tempo”, ci sarà un incontro per riflettere sul tema di una nuova mobilità, del lavoro, dell’ecologia, dello smart-working.
Quale sarà il futuro dei trasporti alla luce dell’emergenza Covid? Quali problematiche hanno affrontato i lavoratori del comparto fino ad ora? Cosa fare per il Porto di Civitavecchia, data la sua vocazione prettamente crocieristica, adesso in crisi? Quali possono essere le soluzioni “green” per disincentivare l’utilizzo dell’automobile, in un momento in cui il timore del contagio è ancora alto? E, ancora, come normare l’attuale estensione dello “smart-working”, per fare in modo che i ritmi di lavoro non siano troppo “liquidi” ed eccessivi? Questi, in particolare, spiega una nota della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia, saranno i temi al centro di un video incontro con il segretario generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, organizzato dall’Ufficio diocesano di pastorale sociale e del lavoro e dall’Azione cattolica diocesana. L’intervista rientra nel contesto dell’iniziativa “Accendiamo il nostro tempo, #pensieri reazioni”, che ha visto un precedente incontro con Leonardo Becchetti, esperto di economia civile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy