Coronavirus Covid-19: 52 tonnellate di alimenti donate alla Fondazione Banco alimentare dell’Emilia-Romagna

Conserve Italia ha effettuato alla Fondazione Banco alimentare dell’Emilia-Romagna una donazione di circa 143mila prodotti alimentari tra scatole di pomodoro, vasetti di legumi e brik di succhi di frutta, pari a oltre 52 tonnellate di alimenti e bevande “destinati a famiglie indigenti che in questa emergenza sanitaria ed economica necessitano ancor più di un sostegno concreto”. La Fondazione rifornisce abitualmente 770 strutture di carità e assistenza in tutta la regione raggiungendo 120mila persone bisognose. La consegna dei prodotti è avvenuta nello stabilimento di Pomposa di Codigoro (Fe), dove il Gruppo cooperativo produce conserve di pomodoro, vegetali e frutta in scatola. Conserve Italia ha con la Fondazione Banco alimentare dell’Emilia-Romagna un rapporto consolidato che prosegue da oltre 25 anni. Dall’inizio di aprile, nell’ambito dell’ordinaria attività di donazione, Conserve Italia ha già consegnato al Banco Alimentare 20 tonnellate di prodotti (perlopiù succhi di frutta e legumi), alle quali si aggiungono le 52 tonnellate della donazione straordinaria effettuata oggi.
“In questo frangente così particolare e drammatico, abbiamo continuato la nostra quotidiana attività di recupero e distribuzione, mettendoci anche a disposizione delle istituzioni per dare il nostro contributo – ha dichiarato Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco alimentare Emilia Romagna –. In questo periodo abbiamo ricevuto molte richieste da parte di persone che prima non avevano necessità di un sostegno alimentare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy