Coronavirus Covid-19: Messico, morti due sacerdoti a Puebla. Il cordoglio della Conferenza episcopale

Il presidente della Conferenza episcopale del Messico (Cem), mons. Rogelio Cabrera López, arcivescovo di Monterrey, a nome della Chiesa messicana, ha espresso il cordoglio per la morte dei sacerdoti José Guadalupe Sanguino Fuentes, 85 anni, e Valentín Ramírez Tlaque, 68 anni, entrambi dell’arcidiocesi di Puebla, che erano stati ricoverati in ospedale nei giorni scorsi per problemi respiratori associati al Covid-19.
Mons. Cabrera ha espresso la sua vicinanza spirituale all’arcivescovo di Puebla, mons. Víctor Sánchez Espinoza, al suo presbiterio, così come a parenti e amici dei sacerdoti defunti, per ii quali ha assicurato la sua preghiera nell’Eucaristia.
“Ci uniamo anche al dolore di tutti coloro che hanno perso una persona cara in questa situazione, compresi medici e infermieri, nonché tutti gli operatori sanitari, agenti di polizia e altri che sono morti in servizio”, scrive il presidente della Cem. In Messico, attualmente, i casi di coronavirus sono 5.847, con 449 vittime, in rapido aumento.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy