Coronavirus Covid: card. Bassetti, “le mense rimangano aperte, ai poveri non deve mancare l’azione caritativa della Chiesa”

“È chiaro che le mense devono restare aperte, che i poveri vanno soccorsi. Guai se venisse a mancare l’azione caritativa della Chiesa. Ai poveri e a chi ha bisogno non manchi nulla di ciò che Dio, attraverso le nostre mani, vuole offrire a loro”. Lo dice il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, rivolgendo il suo pensiero ad ammalati, medici, infermieri, operatori sanitari e alle famiglie che assistono i loro cari e che risentono della crisi economica.

Card. Bassetti agli ammalati e agli operatori sanitari: "Ai poveri e a chi ha bisogno non manchi nulla"

"È chiaro che le mense devono restare aperte, che i poveri vanno soccorsi. Guai se venisse a mancare l'azione caritativa della Chiesa. Ai poveri e a chi ha bisogno non manchi nulla di ciò che Dio, attraverso le nostre mani, vuole offrire a loro". Il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, rivolge il pensiero ad ammalati, medici, infermieri, operatori sanitari e alle famiglie che assistono i loro cari e che risentono della crisi economica #Coronavirus

Pubblicato da CEI – Conferenza Episcopale Italiana su Lunedì 16 marzo 2020

Osservando che “c’è qualcosa che ci spinge a sperare”, il cardinale ricorda quel medico che “dà la vita per curare i contagiati” di Covid-19, quell’infermiera che “si addormenta sul computer stremata dallo sforzo di dover soccorrere tante persone per ore e ore”, un capitano che “scende per ultimo da una nave infetta”, una madre che “rassicura i suoi bambini”, le persone che “attenuano la solitudine di un anziano portandogli la spesa su per le scale”. E, ancora, “chi presta ascolto alle povertà degli altri”, “chi dona denaro” e chi è “generoso donando il suo tempo per le opere di carità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy