Coronavirus Covid-19: don Angelelli (Cei), “i sacerdoti negli ospedali con i malati. Voi restate a casa”. Un video su Facebook

“I cappellani negli ospedali con i malati, voi a casa”. È il monito/slogan del breve video postato su Facebook dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Cei che da tempo ha attivato sulla sua homepage la sezione dedicata all’“Emergenza Covid-19”, con informazioni scientifiche e indicazioni pastorali, in costante aggiornamento. “Solo i sacerdoti e i cappellani con gli ammalati”. “Nel rispetto delle regole, i preti vanno dai malati, voi restate a casa”. Più o meno questi i moniti rivolti all’unanimità da alcuni cappellani ospedalieri di diverse città italiane. “Voi restate a casa per la sicurezza di tutti – conclude il direttore dell’Ufficio Cei, don Massimo Angelelli  – e, se volete, dite una preghiera anche per loro”.

I cappellani negli ospedali

I cappellani restano negli ospedali accanto ai malati, voi restate a casa per il bene di tutti.

Pubblicato da CEI Ufficio Nazionale pastorale della salute su Lunedì 16 marzo 2020

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy