Diocesi: Caritas Udine, con “La giustizia riparativa: punire basta?” al via un ciclo di incontri sul carcere

Prenderà il via giovedì 16 febbraio, a Udine, un ciclo di tre incontri che mira ad accendere i riflettori sul carcere: a proporlo è il Circolo culturale regionale Enzo Piccinini, insieme alla Caritas diocesana di Udine. Il primo appuntamento, dedicato al tema “La giustizia riparativa: punire basta?”, sarà ospitato dalle 18 al Centro culturale diocesano “Paolino d’Aquileia”. Interverranno Adolfo Ceretti, criminologo e docente all’Università Bicocca di Milano, Enrico Marignani e Sara Dell’Armellina, rispettivamente presidente e coordinatrice dell’associazione “La Voce”. A introdurre i lavori sarà la presidente del circolo Piccinini, Marina Cavedon; a moderare l’incontro, invece, Annarita De Nardo della Caritas diocesana. Ancora da definire le date dei successi due incontri per i quali, però, è già stato scelto il tema: “Essere accolti è ripartire” e “Il carcere nella città”. In entrambi saranno presentate alcune esperienze virtuose. Un’ulteriore iniziativa, informano dalla diocesi, è in programma il 23 febbraio, primo giovedì di Quaresima: “Ero carcerato, sei venuto a trovarmi”, il titolo dell’appuntamento ospitato dalle 17.45 nella libreria “Paoline” di Udine. I cappellani carcerari di Tolmezzo e Udine, rispettivamente i padri vincenziani Claudio Santangelo e Lorenzo Durandetto, presenteranno l’iniziativa del “Vangelo sospeso” per le persone detenute. Nell’occasione sarà possibile acquistare delle copie del libro dei Vangeli, che tramite la cappellania penitenziaria saranno donate ai detenuti che desiderano riceverle. L’evento è realizzato in collaborazione con il convitto udinese delle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy