Ucraina: Save the children, “attaccate in media 22 scuole al giorno”. Oggi maratona di musica e spettacolo a Bologna

Una media di 22 scuole al giorno sono state attaccate in Ucraina dall’inizio dell’escalation del conflitto cinque settimane fa, con operazioni militari che hanno interrotto l’istruzione di 5,5 milioni di bambini rimasti nel Paese. Lo denuncia Save the children. Almeno 869 strutture educative – ovvero circa il 6% di tutte le scuole del Paese – sono state danneggiate e 83 sono state completamente distrutte, secondo il Ministero dell’Istruzione e della Scienza ucraino. Circa il 43% degli attacchi alle scuole ha avuto luogo nell’Ucraina orientale dove vivevano oltre 400.000 bambini prima dell’escalation del conflitto il 24 febbraio. I bombardamenti hanno distrutto 50 edifici scolastici nella sola città assediata di Kharkiv. Finora più di due milioni di bambini sono fuggiti dalla guerra in Ucraina mentre circa 5,5 milioni rimangono all’interno del Paese, a grave rischio di danni fisici ed emotivi poiché le bombe continuano a distruggere interi quartieri. Gli attacchi alle scuole e ad altre strutture educative sono classificati come una grave violazione commessa contro i bambini e possono costituire un crimine di guerra. Le scuole nell’Ucraina orientale sono state sotto tiro dall’inizio del conflitto nel 2014, oltre 750 sono state distrutte, danneggiate o costrette a chiudere prima della recente escalation di violenza. Per sostenere i bambini in fuga dal conflitto, oggi 5 aprile alle ore 20, in piazza Maggiore a Bologna, avrà luogo “Tocca a noi – Musica per la pace”, la maratona di canzoni e spettacolo che vedrà alternarsi sul palco alcuni dei cantanti più amati, un evento a sostegno di Save the children per aiutare i bambini colpiti dalla guerra in Ucraina, nata dall’appello de La Rappresentante di lista, accolto e promosso dal Comune di Bologna e dalla Regione Emilia-Romagna. L’iniziativa, che ha il supporto di Rai per il sociale ed è volta a raccogliere fondi anche attraverso il numero solidale 45533 per sostenere il lavoro di Save the children per i bambini e le famiglie in Ucraina e nei Paesi nei quali sono fuggiti, sarà trasmessa in prima serata su Rai 3 e su Rai Radio2 a partire dalle 21.15 giovedì 7 aprile. Save the children opera in Ucraina dal 2014, fornendo aiuti umanitari ai bambini e alle loro famiglie, fornendo sovvenzioni in denaro alle famiglie e aiutando i bambini ad avere accesso a un’istruzione sicura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy