Svizzera: Tsi, il lockdown favorisce l’aumento delle nascite. Speranza di vita per le donne oltre gli 85 anni

Nel 2021 in Svizzera sono state registrate 89’400 nascite: “era dal lontano 1972 che la cifra non era così elevata”. Lo rileva un servizio della Tv svizzera di lingua italiana. “Il lockdown sembra avere influito sui comportamenti della popolazione adulta svizzera: durante il 2021”, rileva oggi l’Ufficio federale di statistica, “ci sono stati due picchi di nascite, da gennaio ad aprile e da agosto a dicembre, corrispondenti a concepimenti rispettivamente da aprile a luglio 2020 e da novembre 2020 a marzo 2021”. Il record del 2021 va comunque relativizzato: “il numero di nascite ogni mille abitanti si è infatti attestato a 10,2, mentre all’inizio degli anni 1970 era ancora di 16. Il numero medio di figli per donna è invece stato di 1,51. Nel 1970 era invece di 2,1”. Per quanto concerne il numero di decessi (71.100), il dato è inferiore rispetto a quello del 2020 ma nettamente più alto rispetto a quello del 2019 (+3.300, +4,9%). Da rilevare anche che la speranza di vita, che nel 2020 aveva subito un brusco arresto, è tornata a crescere. Per gli uomini è di 81,7 anni (81,1 nel 2020) e per le donne di 85,7 anni (85,2).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy