Safer Internet Day: Garlatti (Agia), “garantire un accesso consapevole al digitale può aiutare i minori a esercitare i loro diritti”

In occasione del Safer Internet Day 2022 l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia), il Comitato interministeriale per i diritti umani (Cidu) e l’Unicef Italia hanno tradotto e pubblicato il Commento generale n. 25 “Sui diritti dei minorenni in relazione all’ambiente digitale” del Comitato Onu sui diritti dell’infanzia. Il documento è affiancato da una versione child friendly la cui traduzione in italiano è stata arricchita dalle riflessioni di alcuni giovani della Consulta delle ragazze e dei ragazzi dell’Agia e di Younicef, il movimento dei giovani volontari di Unicef Italia. Il Commento è completato da un glossario ed è scaricabile da oggi sui rispettivi siti.
“Il Commento generale n. 25 – osserva l’Autorità garante, Carla Garlatti – valorizza il digitale come opportunità per la realizzazione dei diritti dei minorenni e raccomanda misure per tutelarli dai rischi. Non contiene indicazioni soltanto sull’utilizzo dei social o della rete, ma investe ogni aspetto della vita di bambini e ragazzi: tempo libero, salute e benessere, vulnerabilità, giustizia minorile, migrazioni e istruzione. Per questo è fondamentale che il Governo, il Parlamento e tutte le istituzioni lo recepiscano e attuino le raccomandazioni che esso formula. Infatti, garantire un accesso consapevole al digitale può aiutare i minori a esercitare i loro diritti civili, politici, culturali, economici e sociali. Come ricorda il Comitato, se l’inclusione digitale non viene raggiunta, è probabile che le diseguaglianze esistenti aumentino e che ne possano nascere di nuove”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy