Diocesi: mons. Nolè (Cosenza), “promuovere la famiglia cristiana fondata sul sacramento del matrimonio”

“Siamo chiamati alla formazione, all’educazione dei ragazzi e dei giovani, non dobbiamo perdere l’opportunità di promuovere la famiglia cristiana fondata sul sacramento del matrimonio”. Lo ha detto questa mattina mons. Francesco Nolè, arcivescovo di Cosenza-Bisignano, nella celebrazione eucaristica in cattedrale in occasione della festa della Madonna del Pilerio, patrona dell’arcidiocesi.
Riflettendo sul “ruolo fondamentale della donna nella famiglia”, ne ha evidenziato “la maternità, l’accoglienza e la tenerezza, il soffrire per gli altri e anzitutto per i figli. Maria ha preso su di sé le critiche e gli insulti fatto a Gesù, caricate sulle spalle di mamma”. Mons. Nolè ha ricordato che “la famiglia è sede di educazione ai principi e ai valori, alla legalità e alla onestà, alla fede cristiana e alla preghiera, alla disponibilità. Questo devono insegnare con la testimonianza della vita i genitori”.
Per mons. Nolè, “la nuova evangelizzazione richiede persone concrete, uomini e donne di buona volontà che sappiano testimoniare il Vangelo di Cristo, che diano la vita per gli altri, che sappiano mettere il bene comune al primo posto”. “È questo – ha aggiunto l’arcivescovo – che vediamo negli ospedali, nelle case di cura, nelle forze dell’ordine, nel mondo del volontariato”. Richiamando l’anno di San Giuseppe indetto da Papa Francesco, mons. Nolé ha sottolineato che “marito e moglie, papà e mamma, sono chiamati a guidare i figli verso la carità e verso la verità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy