Giorno della Memoria: mons. Gadecki (Conferenza episcopale polacca) ricorda i “200mila bambini trucidati ad Auschwitz-Birkenau”

“Preghiamo per le vittime della Seconda guerra mondiale affinché vinca sempre l’amore per il prossimo”: lo ha scritto il presidente dei vescovi polacchi, mons. Stanisław Gądecki, nel messaggio in occasione del 76° anniversario della liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz. Il presule ha ricordato che “le celebrazioni in occasione dell’anniversario della liberazione del Konzentrationslager Auschwitz-Birkenau quest’anno ricordano il martirio di oltre 200mila bambini, ivi trucidati, e la vita di pochi che sono riusciti a sopravvivere alla Geenna del campo”. Ha sottolineato anche che “le vittime nella maggior parte furono ebrei” in quanto con la loro morte “i tedeschi avrebbero realizzato ‘la soluzione ultima della questione ebraica’” ma che “all’annientamento erano destinati anche polacchi, sinti e rom”. “I tedeschi in quella fabbrica della morte uccisero dei cittadini di quasi tutti i Paesi invasi dal Terzo Reich e provenienti dai Paesi con esso alleati”, ha scritto nel messaggio mons. Gądecki ricordando le visite compiute ad Auschwitz da Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e da Papa Francesco la cui “silenziosa preghiera era come un appello alla pace della quale anche oggi abbiamo bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy