This content is available in English

Parlamento Ue: in agenda risposta al Covid-19 e bilancio. Sabato 9 maggio Festa d’Europa e 70° Dichiarazione Schuman

Bilancio a lungo termine dell’Ue e impatto-risposta al Covid-19: sono i temi in cima all’agenda del Parlamento europeo questa settimana, con molti deputati che continuano a partecipare alle riunioni a distanza. “Per garantire che i programmi dell’Ue, compreso il sostegno alle regioni e al programma Erasmus, continueranno nel caso in cui un accordo sul bilancio a lungo termine per il periodo 2021-2027 non sia raggiunto in tempo, la commissione bilancio vota oggi su una richiesta di piano di emergenza per estendere tutti i programmi dell’Ue oltre il 2020”, spiega il sito ufficiale dell’istituzione. Il presidente del Parlamento David Sassoli e i leader dei gruppi politici discuteranno invece domani la nuova proposta della Commissione europea per il bilancio a lungo termine dell’Unione con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen. La proposta sarà discussa da tutto il Parlamento nella prossima sessione plenaria del 13 maggio. Le commissioni interrogheranno i commissari su una serie di questioni legate alla crisi di Covid-19, compreso l’uso dei dati personali nella lotta contro la pandemia e come la trasformazione digitale può favorire la ripresa; l’impatto su sicurezza e migrazione; e come la crisi sta colpendo i media e i settori creativi. Sabato 9 maggio sarà la Giornata dell’Europa, che quest’anno segna il 70 ° anniversario della Dichiarazione Schuman che diede avvio al processo di integrazione comunitaria. Il Parlamento Ue sta predisponendo una serie di eventi on line.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy