Diocesi: mons. Boccardo (Spoleto-Norcia), “pregare per chiedere il dono di nuovi sacerdoti”

Pregare per chiedere il dono di nuovi sacerdoti: è l’invito lanciato ieri, Giornata mondiale delle vocazioni, dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, celebrando la messa in assenza di fedeli e a porte chiuse nella parrocchia di S. Francesco d’Assisi a Bastardo di Giano dell’Umbria. Nell’omelia, mons. Boccardo ha esortato quanti hanno seguito la celebrazione tramite i social a pregare per il dono di nuovi sacerdoti “che – ha detto – si mettano accanto al popolo e interpretino quella immagine del pastore buono che è Gesù”. Al termine della messa, il presule ha ricordato che nella parrocchia di Bastardo è in avvio la costruzione della nuova chiesa e del centro pastorale: “Sono qui per incoraggiare, anche se virtualmente, la comunità in questa grande impresa. Un’impresa che è sì economica, che si realizza grazie ai soldi dell’8×1000 della Cei e a quelli della popolazione locale, ma soprattutto è un’impresa spirituale per edificare la comunità. Tutta la diocesi – ha concluso – è vicina alla parrocchia di Bastardo per questa avventura che si avvia”.
Anche in questa settimana dal 4 al 10 maggio, l’arcivescovo proseguirà nel suo pellegrinaggio solitario nella diocesi. Dopo i monasteri di clausura, le case di formazione di alcuni ordini religiosi e le zone terremotate, mons. Boccardo visiterà altri luoghi significativi dell’arcidiocesi. Si pregherà per i malati, per i bambini e le loro famiglie, per i disabili e i loro assistenti, per le persone che lottano contro le dipendenze (droga, alcool, ludopatia ecc …), per quanti hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione a causa del Covid-19. Le celebrazioni saranno trasmesse nella pagina Facebook (SpoletoNorcia) e nel canale YouTube (Archidiocesi Spoleto Norcia) della diocesi, nei giorni e negli orari indicati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy