Diocesi: Monreale, mons. Pennisi prega per il bambino morto mentre giocava. “Rubato all’affetto dei genitori”

“La morte del piccolo Agostino Prestidonato che come un ladro lo ha rubato all’affetto dei suoi genitori ci ha lasciato senza parole”. Lo scrive l’arcivescovo di Monreale, mons. Michele Pennisi, nel messaggio alla famiglia del bimbo di tre anni, morto mentre stava giocando nella sua stanza la scorsa notte. A casa, con lui, c’erano la mamma e il papà che stavano guardando la televisione. “Forse il silenzio sarebbe il miglior interprete delle emozioni e dei dolori che stiamo vivendo – aggiunge il presule –. Ma se le parole degli uomini si frantumano in fredde sillabe prive di vigore, la Parola di Dio ha il potere di alleggerire il peso di ogni sconfinato tormento e di illuminare di speranza anche il mistero di questa morte assurda”. Nelle parole dell’arcivescovo anche la consapevolezza che “noi cristiani di fronte alla morte del piccolo Agostino dobbiamo alzare lo sguardo, pieno di fede e di speranza, verso il Dio vivente che dona la vita eterna”. “In questo momento di dolore, accresciuto dal fatto che non è possibile celebrare un funerale pubblico, mi sento particolarmente vicino agli afflitti genitori Antonino e Stefania, a tutti i suoi parenti e sui quali invoco il conforto della speranza cristiana nella vita eterna”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy