Coronavirus Covid-19: “Nemico invisibile”, artisti in campo a favore di Auser e del suo impegno per aiutare gli anziani soli

Tra le tante iniziative in questo tempo segnato dal Covid-19 c’è l’idea del progetto “Nemico invisibile”, concepita dall’inedito trio Mario Biondi, Annalisa Minetti, Marcello Sutera e che vede la partecipazione in musica e voce anche di Dodi Battaglia, Gaetano Curreri, Petra Magoni, Jean-Paul Maunick (Incognito) e il rapper Andrea Callà, insieme a tanti vocalist, artisti e musicisti che hanno aderito a questa iniziativa solidale a vantaggio dell’Auser, associazione di volontariato e di promozione sociale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società.
“Nemico Invisibile” prevede una serie di incisioni audio eseguite da diversi artisti e guest all’interno delle rispettive abitazioni in conformità alle normative vigenti; i brani verranno pubblicati esclusivamente attraverso le piattaforme digitali. Sarà il presidente dell’Auser a rendicontare e condividere tutte le iniziative legate al progetto attraverso il proprio staff. Per la precisione saranno devolute tutte le somme raccolte attraverso le varie piattaforme digitali di downloading e di streaming, la monetizzazione delle visualizzazioni del videoclip sul canale YouTube, gli introiti editoriali e le somme derivanti dalle vendite delle T-shirt dedicate all’iniziativa. Tali introiti saranno trasparenti, rendicontati e resi pubblici attraverso le pagine social istituite a tale scopo.
“Ringraziamo Annalisa Minetti, Mario Biondi, Marcello Sutera e gli artisti che hanno deciso di scendere in campo con il loro talento, per sostenere la nostra associazione. Grazie al loro impegno, la nostra rete di volontari potrà essere sempre più vicina ai tanti anziani soli e fragili così duramente colpiti dagli effetti della pandemia”, afferma Enzo Costa, presidente dell’Auser.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy