Coronavirus Covid-19: Ue-Grecia, collaborazione per evitare contagi tra i rifugiati siriani. Aiuti dall’Austria

La Commissione europea sta lavorando in stretta collaborazione con le autorità greche per contribuire all’attuazione di un piano di risposta alle emergenze per affrontare i rischi di un potenziale focolaio di coronavirus nei campi sulle isole greche. In questo contesto, l’Austria ha offerto 181 container per l’alloggio e l’igiene tramite il meccanismo di protezione civile dell’Ue. L’Unione europea cofinanzierà i costi di consegna dei container specializzati che includono docce e servizi igienici. Janez Lenarčič, commissario per la gestione delle crisi, ha dichiarato: “la pandemia di coronavirus ha colpito l’intera Europa, compresi rifugiati e migranti in Grecia. Grazie all’offerta austriaca, la Grecia sarà meglio equipaggiata per prevenire la diffusione del virus tra i migranti vulnerabili e i rifugiati. L’Ue è pronta a canalizzare ulteriori offerte di assistenza”. La Grecia ha attivato il meccanismo di protezione civile dell’Unione richiedendo alloggi, igiene e materiali medici, come generatori di ossigeno, macchine a raggi X e sedie a rotelle.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy