Coronavirus: Istituto Spallanzani, condizioni invariate per i coniugi cinesi ancora in terapia intensiva. Il 29enne italiano in buone condizioni e senza febbre

“Le 20 persone, che non presentano alcun sintomo e che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all’infezione da nuovo coronavirus, sono in buone condizioni generali. Sono risultati tutti ripetutamente negativi ai test per la ricerca del nuovo coronavirus. I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati in isolamento nella terapia intensiva del nostro Istituto. Le loro condizioni cliniche sono invariate con parametri emodinamici stabili. Continuano terapia antivirale. La prognosi resta riservata”. Lo comunica il bollettino medico appena diffuso dalla direzione sanitaria dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. “Il cittadino italiano di ritorno dalla città di Wuhan, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus – prosegue il bollettino medico – , è in buone condizioni generali e soprattutto afebbrile. Continua la terapia antivirale”. Presso l’accettazione dell’Istituto sono stati valutati ad oggi 64 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, informa la direzione sanitaria, “46, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Diciotto pazienti sono tutt’ora ricoverati: 3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva e il giovane proveniente dal sito della Cecchignola); 14 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato. Un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy