Congresso eucaristico internazionale: card. Erdo, “presente Bartolomeo I” in nome di Stefano d’Ungheria, il santo che unisce ortodossi e cattolici”

Ci sarà anche il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I al Congresso eucaristico internazionale di Budapest. A sottolineare l’importanza della sua presenza tra gli ospiti ecumenici presenti alla manifestazione è il card. Péter Erdő, arcivescovo di Esztergom-Budapest e primate della Chiesa cattolica di Ungheria, in un’intervista rilasciata al Sir. Il patriarca terrà anche un discorso in piazza Kossuth sabato 11 settembre, dove il card. Erdő celebrerà la santa messa seguita da una processione fiaccolata fino alla piazza degli Eroi. “Nell’anno 2000 – spiega l’arcivescovo di Budapest – è stato il patriarca Bartolomeo a canonizzare il nostro primo re cristiano Santo Stefano anche per la Chiesa ortodossa. Santo Stefano è morto nel 1038 quando la Chiesa d’Oriente e la Chiesa d’Occidente erano ancora unite. Rappresenta pertanto un segno ecumenico di unità molto bello”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy