Incendi in Sardegna: diocesi Iglesias, raccolta fondi a favore della Chiesa di Alghero-Bosa

La diocesi di Iglesias, con il suo vescovo Giovanni Paolo, esprime la propria vicinanza alle popolazioni sarde coinvolte negli incendi di questi giorni, in particolare di sabato 24 e domenica 25 luglio. Ad essere colpita più duramente è la diocesi di Alghero-Bosa, anche se le fiamme hanno messo alla prova anche le comunità diocesane di Ales-Terralba (in particolare l’Alta Marmilla), Lanusei (Arzana), Oristano e in parte Sassari.
Ad essere particolarmente colpite – viene ricordato sul sito del settimanale diocesano “Sulcis Iglesiente oggi” – sono state Cuglieri e Scano di Montiferro, oltra a Santu Lussurgiu, Tresnuraghes, Sennariolo e in altre località del territorio. Innumerevoli i danni ambientali ed economici.
Come già fatto da altre diocesi sarde, anche la Chiesa di Iglesias fa appello ai fedeli affinché ognuno faccia la propria parte per sostenere le popolazioni dei centri più colpiti. Le collette, personali e comunitarie, potranno essere versate sul conto corrente “Diocesi di Iglesias – Caritas diocesana” con causale “Emergenza incendi Sardegna”. Quanto raccolto verrà inviato dalla Caritas alla diocesi di Alghero-Bosa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy