Coronavirus Covid-19: Iss-ministero Salute, in nessuna Regione superata la soglia critica di ricoveri ma 17 riportano allerte di resilienza

Nessuna Regione/Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. È quanto emerge dal monitoraggio settimanale di Istituto superiore di sanità e ministero della Salute sulla situazione Covid-19 relativo al periodo 19-25 luglio. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 2%, con un lieve aumento nel numero di persone ricoverate che passa da 165 (20 luglio) a 189 (27 luglio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale aumenta al 3%. Il numero di persone ricoverate in queste aree è in aumento da 1.194 (20 luglio) a 1.611 (27 luglio). Diciassette Regioni/Province autonome riportano allerte di resilienza. Nessuna riporta molteplici allerte di resilienza.
Il report conferma che “la circolazione della variante delta è ormai largamente prevalente in Italia. Questa variante ha portato ad un aumento dei casi in altri Paesi con alta copertura vaccinale, pertanto è opportuno realizzare un capillare tracciamento e contenimento dei casi”. Secondo gli esperti, “una più elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione rappresentano gli strumenti principali per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenuta da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità”. Infine, “sulla base dei dati e delle previsioni Ecdc, della predominanza della variante virale delta in Italia e delle attuali coperture vaccinali, è opportuno mantenere elevata l’attenzione, così come applicare e rispettare misure e comportamenti per limitare l’ulteriore aumento della circolazione virale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy