Servizio civile: Palermo, con il Gonzaga 84 giovani impegnati nei servizi educativi ai più piccoli e nell’assistenza ai migranti

Promuovere l’integrazione sociale e l’educazione inclusiva degli alunni con bisogni educativi speciali; ampliare le opportunità educative e di animazione culturale ai minori che vivono condizioni di svantaggio economico e sociale offrendo loro spazi di incontro, di gioco, di supporto scolastico e di socializzazione nel rispetto delle differenze; accogliere e integrare i migranti che arrivano nelle coste siciliane in cerca di una vita migliore; accompagnare gli adolescenti e i giovani a costruire il proprio progetto di vita e a riconoscersi cittadini “creAttivi” e agenti di cambiamento dell’isola.
Sono alcuni degli obiettivi e delle azioni che 84 giovani, per un anno, si impegneranno a realizzare nel Servizio civile universale con il Gonzaga, a Palermo. Il nome della rete è “Con il Gonzaga, per i giovani, in Sicilia” e coinvolge associazioni ed enti no profit, coordinate dal Gonzaga, che comprende l’Istituto di Formazione Politica Pedro Arrupe, il Centro Astalli Palermo, la cooperativa sociale Parsifal, la cooperativa sociale Al Azis, l’associazione Arces, la Polisportiva Gonzaga. Sono 45 i giovani che hanno iniziato la loro esperienza nel settore dell’educazione avendo come destinatari i bambini e i giovani della scuola italiana, dell’International School e della Polisportiva del Gonzaga Campus che in questi giorni sono stati impegnati nel programma del Gonzaga Estate, tra laboratori, giochi, musica, sport, esperienze forti di solidarietà e campi di volontariato. Gli altri sono già a lavoro nelle oltre 20 sedi sparse in tutto il territorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy