Diocesi: Cremona, due giovani si preparano per un anno di missione in Brasile. Ad ottobre riceveranno il mandato da mons. Napolioni

La Chiesa di Cremona, nell’ambito del “Progetto Bahia” che la lega alla diocesi brasiliana di Salvador de Bahia, si prepara a condividere la collaborazione di due giovani laici che verranno inviati come missionari fidei donum. Come ricorda don Maurizio Ghilardi, incaricato diocesano per la Pastorale missionaria, a TeleRadio Cremona Cittanova, il progetto dopo l’iniziale “presenza di don Emilio Bellani (a servizio presso la parrocchia di Jesus Cristo Ressuscitado in Salvador de Bahia), ha visto un ampliamento con l’invio di don Davide Ferretti, due anni fa, al fine di generare uno scambio, favorire fratellanza e cooperazione, e comprendere ancora di più il significato della missione ecclesiale che non si esaurisce mai”. “Ora il percorso compie un nuovo passo”, prosegue don Ghilardi, spiegando che si è alla vigilia di un avvicendamento”, con il ritorno definitivo in Italia di don Bellani. I due giovani fidei domum riceveranno dal vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, il mandato missionario nel prossimo mese di ottobre, per essere inseriti nel “Progetto Bahia” proprio “come parti attive, fattive e anelli di congiunzione con la nostra diocesi”, aggiunge don Ghilardi, sottolineando che si tratta di “un gesto per ricevere, non un andare ad insegnare agli altri come essere Chiesa”. In missione si occuperanno di aspetti pastorali – quali catechesi, liturgia e carità – ma anche di insegnamento scolastico per l’infanzia, accoglienza di persone senza fissa dimora, accompagnamento delle madri-adolescenti, formazione dei giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy