Austria: Caritas in prima linea per aiutare le persone colpite dall’alluvione

La Caritas della diocesi di St. Pölten sta cercando di fornire un aiuto rapido alle vittime dell’alluvione a Most e Waldviertel. “Come Caritas, usiamo le donazioni domestiche per aiutare quelle famiglie le cui case sono state distrutte o che sono in difficoltà finanziarie a causa dei danni”, ha affermato Christoph Riedl, segretario generale per la solidarietà della Caritas St. Pölten, in un comunicato. Se il proprio spazio abitativo è interessato, ogni adulto che vive nella famiglia riceve dalla Caritas parrocchiale 150 euro e ogni bambino 100 euro in contanti. Inoltre, i dispositivi di deumidificazione possono essere presi in prestito gratuitamente dalla Caritas. Per le famiglie particolarmente colpite dal nubifragio, soprattutto quelle a rischio povertà, è previsto che ricevano aiuti d’urgenza dal servizio di consulenza sociale Caritas oltre agli aiuti d’urgenza. Info: www.caritas-stpoelten.at/hochwasser.
Anche la Caritas Salisburgo ha avviato gli aiuti di emergenza e chiede con urgenza donazioni. Nella regione di Hallein, a Oberpinzgau e a Kufstein, sono già note circa 200 famiglie che avrebbero bisogno di aiuto, secondo la Caritas salisburghese. Parrocchie e centri Caritas regionali stanno accettando l’entità degli aiuti necessari. L’esperienza delle tempeste passate mostra che i danni provocati possono presentare alle persone colpite problemi drammatici. Secondo il direttore della Caritas di Salisburgo, Johannes Dines, “in questi casi, l’approvvigionamento alimentare di un’intera famiglia viene spesso perso perché il congelatore o la cantina sono sommersi dal fango e danneggiati e non c’è elettricità. I costi diretti per far fronte alla situazione di emergenza non possono essere coperti e mettono le persone colpite in ulteriore crisi”. Per le donazioni online: https://www.caritas-salzburg.at/.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy