Papa Francesco: “la Fiaccola benedettina incoraggi a camminare sui sentieri della santità”

“Il significativo gesto, quest’anno così simbolicamente evocativo di un rinnovato desiderio di rinascita, incoraggi a camminare sui sentieri della santità tracciati da san Benedetto e da quanti a lui si sono ispirati, andandi incontro a Cristo con gioia”. Lo auspica Papa Francesco nel messaggio inviato dal segretario di Stato vaticano, il card. Pietro Parolin, all’abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, in occasione delle celebrazioni benedettine indette per l’accensione della fiaccola “Pro Pace et Europa una”, che sarà portata in due luoghi simbolo nella lotta contro il Covid-19: l’ospedale Spallanzani di Roma e la città di Bergamo.
Il cammino della Fiaccola benedettina è cominciato oggi pomeriggio. Un cammino del tutto diverso dagli anni precedenti, a causa della pandemia dovuta al Covid-19 che impone il rispetto di norme ben precise atte al suo contenimento. Per la prima volta dopo il sisma del 30 ottobre 2016, ed eccezionalmente per questa occasione, è stata data la possibilità di accedere all’interno della cripta della basilica di San Benedetto, ancora in ricostruzione, e proprio qui si è svolta la solenne accensione della Fiaccola benedettina. Una ristretta rappresentanza dei tre Comuni (Norcia, Subiaco e Cassino), gemellati nel nome di San Benedetto, e delle rispettive delegazioni religiose, tra cui l’Abbazia di Montecassino con l’abate e dom Luigi Maria Di Bussolo, ha partecipato alla cerimonia, durante la quale è stato letto il Messaggio di pace 2021, quest’anno sostituito dal Messaggio di benedizione del Papa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy