Papa Francesco: “alimentare la speranza nella situazione di pandemia che il mondo sta attraversando”

“Nel contesto di questa crisi, è importante che i mezzi di comunicazione sociale contribuiscano a far sì che le persone non si ammalino di solitudine e possano ricevere una parola di conforto”. Così il Papa ha attualizzato la figura del giornalista, al centro dell’udienza concessa a una delegazione del settimanale cristiano belga “Tertio”, in occasione del ventennale. “Il professionista cristiano dell’informazione deve dunque essere un portavoce di speranza, un portatore di speranza e di fiducia nel futuro”, l’identikit di Francesco. “Perché solamente quando il futuro è accolto come realtà positiva e possibile, anche il presente diventa vivibile”. “Queste riflessioni possono anche aiutarci, specialmente oggi, ad alimentare la speranza nella situazione di pandemia che il mondo sta attraversando”, ha assicurato il Papa. “Voi siete seminatori di questa speranza in un domani migliore”. “A voi, che operate nel campo della cultura e della comunicazione – l’invito finale, con le parole di san Giovanni Paolo II – la Chiesa guarda con fiducia e con attesa, perché siete chiamati a leggere e interpretare il tempo presente e a individuare le strade per una comunicazione del Vangelo secondo i linguaggi e la sensibilità dell’uomo contemporaneo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy