Sale della Comunità: Acec, dal 24 al 26 settembre le SdC Days Onlife in modalità virtuale

Dal 24 al 26 settembre si terranno, in modalità virtuale, le giornate nazionali dedicate alle Sale della Comunità. Giunte alla 4ª edizione, le SdC Days Onlife, si propongono come occasione di incontro delle oltre 600 Sale della Comunità presenti su tutto il territorio nazionale. In un momento così delicato e incerto, questi tre giorni si configurano anche come opportunità per riflettere sul presente e sul futuro del cinema e delle sale in vista della prossima stagione. L’intera manifestazione si svolgerà “Onlife”, incrociando vita reale e connessioni digitali, sfruttando le potenzialità offerte dai mezzi di comunicazione che ci hanno fatto compagnia nel lockdown. Al centro le sale e il pubblico, per declinare a ripartenza sulle direttrici di innovazione, polivalenza e formazione. Incontri, riflessioni, dibattiti, anteprime cinematografiche, spettacoli teatrali, webinar, workshop e momenti che vedranno protagonisti registi, attori e scrittori.
Le Giornate ospiteranno, tra le altre, la presentazione del progetto di ricerca e formazione per le Sale della Comunità, “Theater (R)evolution” a cura d Michele Casula e Filippo Celata (Università Sapienza di Roma). Tra gli ospiti Giacomo Poretti, che aprirà le giornate con “Il buongiorno si vede dal mattino”, e don Matteo Cella, da poco insignito del Premio “Carlo Lizzani” alla Mostra di Venezia per il lavoro svolto con il cinema San Filippo Neri di Nembro.
Il 24 settembre saranno ospiti Stefano Fresi e Antonio Padovan, regista de “Il grande passo”, film in programma la sera successiva. Il 25 settembre sarà anche possibile vedere in presenza l’ultimo capolavoro di Terrence Malick, “La vita nascosta – Hidden Life”. La sera del 26 settembre, in anteprima, Corpus Christi di Jan Komasa, candidato agli Oscar per miglior film internazionale.
Un panel importante verrà dedicato al centenario di Federico Fellini con un omaggio al grande regista riminese; “La sfida della ripartenza” è la tavola rotonda con rappresentanti della filiera cinematografica a confronto sulle strategie da mettere in atto per la ripartenza del cinema in sala. Brunetto Salvarani, teologo, giornalista e scrittore, condividerà una sua riflessione sul ruolo delle Sale della Comunità all’interno di una Chiesa volta al cambiamento.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy