Coronavirus Covid-19: Kluge (Oms Europa), “situazione molto grave. Casi settimanali superano quelli di marzo. Trend allarmante sia sveglia per tutti”

(Foto ANSA/SIR)

In Europa la situazione è “molto grave” perché i nuovi casi settimanali di coronavirus “hanno superato quelli segnalati quando la pandemia ha colpito per la prima volta a marzo”. Lo ha detto da Copenhagen Hans Kluge, direttore regionale Oms per l’Europa, in un briefing online. “La settimana scorsa – ha osservato – i nuovi casi nella regione sono stati più di 300mila. Oltre metà dei paesi europei hanno registrato aumenti di oltre il 10% nelle ultime due settimane e in sette paesi l’incremento è stato pari a più del doppio”. Questi numeri, ha sottolineato, rappresentano un “trend allarmante” e “devono essere una sveglia per tutti”.
Kluge ha quindi reso noto che in Europa, in totale, “sono stati registrati 4.893.614 casi di Covid-19 e 226.524 decessi”. Numeri che “raccontano solo una parte della storia: l’impatto sulla nostra salute mentale, sulle nostre economie, sui nostri mezzi di sussistenza e sulla nostra società è stato enorme”. Per quanto riguarda l’età, “anche se abbiamo visto un aumento dei casi tra i gruppi di età più avanzata, 50-64 e 65-79 anni, nella prima settimana di settembre la percentuale maggiore è ancora tra i 25-49 anni”. “I governi e le istituzioni scientifiche facciano un passo indietro, rivedano le prove e ci forniscano le informazioni più complete e di facile comprensione in modo che le persone possano intraprendere l’azione appropriata”, ha affermato dopo avere ricordato l’importanza di testing, distanziamento fisico, lavaggio delle mani, uso della mascherina. La quarantena di 14 giorni, ha concluso, rimane “un pilastro della lotta contro il Covid-19”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy