Estate 2020: mons. Moscone (Manfredonia) ai turisti, “vi auguro di trascorre un tempo sereno e di tornare a casa pieni di speranza”

“Vi auguro di trascorrere un tempo sereno e ritemprante, così da poter tornare a casa pieni si speranza avendo sperimentato un’aurora annunciatrice di tempi e umanità nuovi”. Così mons. Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, nel messaggio – in italiano e in inglese – ai turisti che si recheranno in vacanza nel Gargano. Un tempo, l’augurio del presule, che sia “di riposo e ripresa di energie” e “sia motivo per sperimentare nel quotidiano quello che Papa Francesco ha chiamato ecologia integrale”. Nel richiamare le bellezze naturali del Gargano, “autentica e concreta icona dell’enciclica Laudato si’, di cui celebriamo quest’anno il quinto anniversario”, il presule sottolinea l’importanza di “combattere insieme” il nemico del Covid-19 e collaborare “alla costruzione di un’umanità più solidale ed alla custodia di un Pianeta sostenibile. Le norme di sicurezza che ci sono date, non solo ci danno sicurezza e ci aiutano al rispetto reciproco, ma ci fanno crescere in una vera scuola educativa di ecologia integrale, capace di ascoltare il grido della terra e dell’umanità provata e prostrata: rispettiamole!”. Di qui l’auspicio che “la vacanza in Gargano possa essere per tutti scuola e laboratorio di amore e riscoperta delle relazioni vere e sane verso la natura, che ci è donata, e la società che dobbiamo costruire: entrambe, natura e società, sono affidate alla premurosa custodia di ognuno di noi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy