Coronavirus Covid-19: Auser Firenze, oltre 500 interviste per capire come gli anziani hanno affrontato l’emergenza

In che modo la comunità degli anziani di Firenze ha vissuto i mesi di emergenza dovuta al Covid? Auser Volontariato Firenze lo ha voluto chiedere ad una popolazione composta dai propri soci e da soggetti che sono soliti usufruire dei propri servizi. I primi dati emersi sono interessanti. Sono stati intervistati telefonicamente circa 500 cittadini di Firenze, età media 77 anni (tra 65 e 100 anni), con netta prevalenza (61%) delle donne. Si tratta di persone che vivono sole (39%) o in coppia (48%).
“Il quadro che scaturisce dalla nostra indagine – sottolinea il presidente Giovanni Dell’Olmo – è di una coorte di anziani dinamica e ben attrezzata. Infatti, il 60% dichiara di aver avuto poca o nessuna paura del Covid. L’altro dato di grande interesse, e in qualche misura inatteso, è che ben il 40% degli intervistati dichiara di non aver risentito molto della mancanza dei rapporti familiari e/o sociali durante la segregazione. In tale periodo il computer è stato di abbastanza o molta utilità per il 50% degli intervistati, mentre circa un terzo del campione si è dedicato particolarmente alla lettura. Poiché solo il 20% degli intervistati giudica insufficienti o appena sufficienti le proprie condizioni economiche, è verosimile che quello da noi raggiunto sia un campione discretamente abbiente oppure è possibile che, per pudore, alcuni abbiano sopravvalutato il proprio reale status socio-economico. Questa indagine, che non pretende di avere rigore scientifico, fotografa una popolazione anziana meno fragile di quanto, forse, immaginavamo probabilmente perché molti di loro hanno nel bagaglio di vita l’esperienza difficile del dopoguerra”.
A settembre Auser Firenze ha intenzione di organizzare una manifestazione chiamando esperti, strutture Auser e amministrazioni pubbliche per discutere e approfondire le tematiche sociali emerse nella ricerca che si arricchirà di nuovi dati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy