Coronavirus Covid-19: Ancona-Osimo, mons. Spina in collaborazione con la Caritas diocesana costituisce il “Fondo di prossimità nell’emergenza”

Aiutare a superare le situazioni di difficoltà nelle quali si trovano tutte quelle persone che, a causa dell’emergenza Covid-19, hanno avuto una riduzione di reddito e sono costrette a vivere una crisi economica e uno stato di disagio sociale. Questo l’obiettivo del “Fondo di prossimità nell’emergenza” che l’arcivescovo di Ancona-Osimo, mons. Angelo Spina, in collaborazione con la Caritas diocesana ha deciso di costituire per offrire maggiore vicinanza e solidarietà alle famiglie e alle persone del territorio.
La Chiesa locale, si legge in una nota, fin dalle prime fasi dell’emergenza ha offerto sollievo a intere famiglie, persone senza dimora, anziani, singoli cittadini alle prese con varie situazioni di fragilità. “Un incremento di richieste di aiuto che, in appena tre mesi, è stato del 20%, con una prevalenza da parte di italiani e un’età media di circa 50 anni. Tra loro anche persone mai incontrate prima, senza più la prospettiva di un lavoro o di una fonte di reddito”. L’obiettivo del “Fondo di prossimità nell’emergenza”, che sarà gestito dalla Caritas, “è integrare e rafforzare l’impegno delle parrocchie, della Caritas diocesana, delle associazioni, di tanti cittadini di buona volontà, delle istituzioni, per superare l’emergenza e testimoniare i legami di fraternità della comunità ecclesiale”. Costituito da una dotazione iniziale di 80.000 euro, ricevuti dalla Cei e messi a disposizione dall’arcivescovo di Ancona-Osimo, il Fondo potrà essere integrato da donazioni private di singoli, associazioni, enti. Destinatari del Fondo, precisa l’arcidiocesi, saranno esclusivamente i nuclei familiari e le persone residenti nel territorio della diocesi, le cui difficoltà economiche sono insorte a causa degli effetti generati dalla pandemia da Covid-19: ad ogni nucleo potrà essere destinato un sostegno non superiore a 1.000 euro con un massimo di 500 euro mensili, attraverso il pagamento di affitti, utenze o altre spese. Regolamento e domanda di ammissione al fondo sono disponibili sul sito web dell’arcidiocesi di Ancona-Osimo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy