Coronavirus Covid-19: Africa, distribuzione di cibo grazie alla Procura Salesiana di Cracovia

I salesiani della Visitatoria Africa Grandi Laghi (Agl) hanno donato scorte alimentari alle persone che soffrono la fame in questo periodo di confinamento imposto per contrastare la diffusione del coronavirus. I viveri, secondo quanto riferito dall’agenzia salesiana Ans, sono stati acquistati al mercato locale e poi donati alla Caritas della parrocchia di Rango, grazie al sostegno della Procura Salesiana di Cracovia, Polonia. Don Ryszard Józwiak, missionario salesiano, in collaborazione con l’Ufficio Progetti, ha sviluppato un progetto a lungo termine, grazie al sostegno dei benefattori della Procura di Cracovia. Don Rémy Nsengiyumva, sacerdote salesiano della parrocchia di Rango, ha osservato che, dopo l’epidemia, la comunità, così come tutta la popolazione ruandese in generale, dovrà seguire le misure imposte dal governo per combattere la pandemia. “Questo confinamento ha duramente colpito la popolazione, che si trova ora davanti alla fame – ha spiegato il sacerdote dopo aver ricevuto la donazione –. Molti non possono lasciare le proprie abitazioni per procurarsi il cibo o per andare a lavoro. Così, la comunità salesiana è intervenuta per far fronte a questo grave problema”, ha proseguito. “Nella nostra parrocchia abbiamo diverse categorie di persone che soffrono a causa di questa situazione. – ha affermato –. Abbiamo in particolare motociclisti e meccanici di moto, che non hanno più lavoro. Accogliamo poi parrucchieri e donne che lavorano in piccole imprese. Tutti loro hanno smesso di lavorare ed è per questo che dobbiamo intervenire per aiutarli”, ha concluso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy