Commercio: Alleanza per la domenica libera Alto Adige, “si può fare a meno delle aperture festive dei negozi”

L’Alleanza per la domenica libera dal lavoro esprime soddisfazione per “il passo coraggioso e lungimirante” della politica locale dell’Alto Adige che prevede, tramite la nuova legge provinciale, le chiusure nelle giornate domenicali e festive degli esercizi commerciali. “I negozi in queste occasioni possono tranquillamente rimanere chiusi, come dimostrato in modo lampante nelle ultime settimane”, si legge in una nota del movimento che cita anche l’Unione commercio, turismo e servizi dell’Alto Adige, secondo cui già a metà marzo, nell’ultima domenica aperta agli acquisti, “questi sono stati molto ridotti”. “Quando poi i negozi sono rimasti obbligatoriamente chiusi, le persone e le famiglie non ne hanno comunque sofferto. Questo dimostra che non è una necessità tenere aperti i negozi la domenica o nelle giornate festive”.
La Katholische Männerbewegung, che con l’Alleanza promuove un cambiamento nel modo di pensare che ”ci liberi dallo sviluppo fuorviante degli ultimi anni”, rimarca che “la chiusura delle imprese commerciali la domenica trasmette un segnale importante e significativo per il benessere delle persone”. “L’esperienza ha dimostrato che non è fondamentale andare a fare la spesa la domenica o nei festivi. Le domeniche e le giornate festive devono appartenere alle famiglie e ai contatti con ciò che ci sostiene effettivamente come individui e come società”, ribadisce l’Alleanza per la domenica libera dal lavoro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy