Ucraina: emergenza sfollati. Vescovi ungheresi pronti con Caritas Ungheria ad “aiutare e assistere i profughi di guerra”

Parte la solidarietà delle Chiese cattoliche in Europa per rispondere all’emergenza sfollati in fuga dall’Ucraina. Il Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Ungherese (Ceu) ha incaricato la Caritas Hungarica (Caritas Ungheria) di “aiutare e di assistere con particolare attenzione e cura i profughi arrivati in Ungheria dall’Ucraina, collaborando con gli enti statali ungheresi e le altre organizzazioni caritative”. Lo rende noto un comunicato diffuso questa mattina Conferenze episcopale ungherese che ha reso “immediatamente disponibile ogni sovvenzione necessaria”. Mons. Tamás Tóth, Segretario generale della Ceu, rispondendo alla domanda dell’Agenzia d’informazione cattolica Magyar Kurir, ha ribadito che la Conferenza Episcopale ha già depositato i primi 10 milioni di fiorini al conto corrente della Caritas Hungarica. La Caritas Hungarica, inoltre, ha annunciato una colletta per sostenere il lavoro che fanno in collaborazione con la Caritas Ucraina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy