Coronavirus Covid-19: mons. Nunnari (vescovo emerito Cosenza), “il vaccino mi ha protetto dalle conseguenze più devastanti della malattia”

L’arcivescovo emerito di Cosenza-Bisignano, già presidente della Conferenza episcopale calabrese, mons. Salvatore Nunnari, ha vinto il Covid. È stato infatti dimesso dal Policlinico universitario di Catanzaro e si trova ora a casa per la convalescenza: “Sono stati giorni molto difficili – dice mons. Nunnari – fondamentali sono stati il vaccino, che mi ha protetto dalle conseguenze più devastanti della malattia, e le cure ricevute da Carlo Torti del Policlinico universitario di Catanzaro e da Roberto Cauda del Policlinico universitario Gemelli di Roma. Ho sperimentato l’efficacia dei vaccini in prima persona e ho toccato con mano la professionalità e l’alto senso di umanità di questi medici. Il vaccino salva la vita”.
“Ringrazio tutti per la preghiera e l’accompagnamento costante, il mio pensiero orante va al personale medico e sanitario che in questo anno e mezzo è in prima linea accanto a chi soffre rischiando la propria vita. Grazie all’equipe del reparto di malattie infettive del Policlinico universitario di Catanzaro diretto da Carlo Torti che ogni giorno è vicina ai più fragili. Una realtà sanitaria di cui i calabresi devono andare fieri”, conclude mons. Nunnari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy