Coronavirus Covid-19: Caritas Perugia, 250 contributi per servizi a studenti di famiglie in difficoltà

Un progetto a sostegno di studenti e delle loro famiglie in difficoltà a seguito della crisi socio-economica causata dall’emergenza sanitaria Covid-19. Si intitola “La scuola, il nostro futuro”. Per l’anno scolastico 2020/2021 la Caritas di Perugia assegnerà 250 contributi del valore di 200 euro ciascuno, per un totale di 50.000 euro. Saranno 100 i contributi per l’acquisto di libri di testo; 50 per l’acquisto di abbonamenti per l’autobus (linee extraurbane); 50 per l’acquisto di corsi di musica (extracurriculare); 50 per l’acquisto di corsi di attività sportive. L’iniziativa è finanziata da fondi propri della Caritas diocesana e da eventuali donazioni di privati e di fondazioni, imprese, che vorranno contribuire a contrastare la povertà educativa. “Un fenomeno in aumento in Italia – commenta il direttore della Caritas diocesana, il diacono Giancarlo Pecetti – e che vede l’Umbria collocarsi immediatamente a ridosso delle regioni con un indice di povertà educativa superiore alla media nazionale. Dal nostro osservatorio di ‘frontiera’ ci rendiamo conto, quotidianamente, di come molte famiglie vedano contrarsi il proprio reddito a causa degli effetti generali delle misure di contenimento del “Coronavirus” e non vorremmo che siano i più piccoli a pagarne le conseguenze”.
Sono due le fasi distinte del progetto. La prima è rivolta ad alunni che passano dalla scuola media alla superiore, per l’assegnazione di 100 contributi per l’acquisto di libri di testo e di 50 contributi per l’acquisto di abbonamenti per l’autobus (linee extraurbane), le cui domande di partecipazione al bando vanno fatte pervenire alla Caritas dal 7 luglio al 7 agosto 2020. La seconda fase del progetto è rivolta ad alunni che passano dalla scuola elementare alla media, per l’assegnazione di 50 contributi per l’acquisto di corsi di musica extracurriculari e di 50 contributi per l’acquisto di corsi di attività sportive, le cui domande di partecipazione al bando vanno fatte pervenire sempre alla Caritas diocesana ma dal 20 settembre al 20 ottobre 2020.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy