Coronavirus Covid-19: Caritas Tivoli, +300% di aiuti erogati. Creati “piccoli presidi territoriali” per le scorte alimentari

Cento pacchi alimentari vengono consegnati ogni giorno a domicilio, dall’inizio dell’emergenza coronavirus, dai volontari della Caritas diocesana di Tivoli, con un incremento del 300% rispetto al passato. “È stato necessario triplicare i nostri servizi di fronte a una richiesta di aiuto in forte aumento – spiega al Sir il direttore della Caritas diocesana, Virgilio Fantini –. Abbiamo scelto di rispondere a tutte le domande, con particolare attenzione ad anziani e persone sole impossibilitate a uscire dai paesi montani”. È stata potenziata la rete di collegamento con le parrocchie, “creando dei piccoli magazzini, dai quali i parroci attingono per andare incontro ai bisogni della comunità, che abbiamo chiamato ‘piccoli presidi territoriali’ – prosegue Fantini –. Riceviamo molte donazioni, raccolte con l’aiuto di volontari ed esercizi commerciali”. Mentre le mense di Tivoli e Villanova di Guidonia preparano 130 pasti da asporto al giorno, la casa Santa Chiara per l’accoglienza delle donne è rimasta sempre aperta e il dormitorio San Lorenzo Diacono ha potenziato il servizio: “Siamo riusciti a garantire ai 12 ospiti la permanenza in struttura per 24 ore”, con pasti e animazione, aggiunge il direttore della Caritas tiburtina. “Se abbiamo attivato un ascolto telefonico come antenna dei bisogni, la nostra visione va oltre l’emergenza. Molti padri di famiglia con un lavoro non in regola ci chiedono come faranno a dare da mangiare ai propri figli. Devastanti saranno le conseguenze per lavori a bassa soglia, ristorazione, badanti”, conclude Fantini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy