Regioni: Rossini (Acli), “il sistema delle autonomie ha bisogno di un tagliando”

In occasione dei 50 anni della Legge 281 del 1970 che ha dato il via alle Regioni a Statuto ordinario, le Acli propongono degli approfondimenti con alcune video interviste pubblicate sul sito www.acli.it e sulle pagine social dell’associazione. “Il sistema delle autonomie ha bisogno di un tagliando. – ha dichiarato il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini – In questi anni abbiamo assistito a più tentativi di rivedere l’organizzazione dei poteri della Repubblica, ma ad oggi non si è ancora arrivati a definire un nuovo quadro convincente, cooperativo, solidale ed efficiente. La pandemia lo ha messo chiaramente in luce. Cinquant’anni dopo l’istituzione occorre aggiornare le nostre posizioni e avviare una seria riflessione”. L’emergenza Covid, ha aggiunto Lidia Borzì, responsabile Rapporti con le istituzioni delle Acli, “ha reso più evidente la necessità di promuovere un nuovo e forte spirito costituente per ridisegnare le Regioni del futuro. Abbiamo bisogno di regioni che siano ben radicate nel territorio ma sempre più proiettate nell’ottica europea e soprattutto dove l’autonomia sia integrata efficacemente in uno schema di funzionamento coordinato e omogeneo valido per tutti i cittadini italiani, che promuova uguali tutele da sud a nord”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy